Covid19, rallenta la crescita: positivi + 4,6%

Rallenta la crescita nei contagi da Covid19: questa settimana a Piacenza si registra un +4,6% di nuovi casi contro il +17,1% della scorsa settimana. Il report settimanale pubblicato dall’Ausl evidenzia l’incremento dei nuovi positivi sul nostro territorio, che passano dai 1170 di sette giorni fa agli attuali 1224.

Una crescita decisamente più limitata rispetto al panorama regionale: l’Emilia Romagna registra, infatti, un +27,5% nel numero dei positivi, mentre a livello nazionale l’incremento è di +10%.  La Lombardia registra un +6,7% di casi rispetto a sette giorni fa.

Analizzando i nuovi positivi su 100mila abitanti, il tasso d’incidenza registra 413 casi a Piacenza, 521 casi in Emilia Romagna, 388 casi a livello nazionale e 450 casi in Lombardia.

Negli ultimi sette giorni, a Piacenza, sono stati effettuati 5427 tamponi (contro i 4823 della scorsa settimana) con una percentuale di positivi che scende da 24,3% a 22,6%

I monitoraggi periodici nelle Cra, questa settimana, evidenziano 11 casi di positività tra gli ospiti e nessun caso tra gli operatori.

Il numero di persone in isolamento passa da 1205 a 1241.  

Crescono le segnalazioni di casi sospetti arrivate alle Usca, le Unità speciali di continuità assistenziale: le richieste salgono da 124 della scorsa settimana alle 148 di questa.

Gli accessi settimanali in Pronto soccorso per pazienti con sintomatologia riconducibile al Covid passano dai 54 accessi (4% degli accessi totali) con 24 ricoveri (44%) della scorsa settimana, ai 76 accessi (6% degli accessi totali) con 35 ricoveri (46%) di questa.

Il 27 novembre i ricoverati con Covid sono stati 75, mentre la domenica precedente erano 73. La media settimanale è di 70, mentre la scorsa settimana era di 80. In Terapia intensiva non c’è alcun paziente positivo. Nella settimana si sono registrati 2 decessi.

Continua la campagna di vaccinazione.

Per prenotare la propria vaccinazione è possibile:

  • recarsi a uno sportello Cup del territorio
  • chiamare il Cuptel al numero 800.651.941 (disponibile da lunedì a venerdì dalle 8 alle 18)
  • recarsi in uno dei Comuni che effettuano prenotazioni Cup (Agazzano, Caorso, Gragnano, Gropparello, Pontenure e Villanova)
  • online attraverso il Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse), l’App ER Salute e il CupWeb
  • in una Farmacia dove si effettuano prenotazioni Cup

III DOSE

La somministrazione della prima dose booster (terza dose) è aperta a tutte le persone, a partire dai 12 anni d’età, dopo almeno 120 giorni dal completamento del ciclo vaccinale primario o dall’infezione

IV DOSE

La somministrazione è possibile solo previa prenotazione, tramite i consueti canali, nelle sedute dedicate. Per poterla ricevere occorre aver completato il ciclo vaccinale primario (prima e seconda dose), seguito dalla terza dose (di richiamo), dopo un intervallo minimo di almeno quattro mesi da quest’ultima o dall’infezione successiva al richiamo. Destinatari dell’estensione della platea vaccinale sono tutti i cittadini a partire dai 12 anni compiuti purché abbiano ricevuto la prima dose di richiamo da almeno 120 giorni.

Le persone over 80 impossibilitate a muoversi da casa possono rivolgersi al numero di prenotazione 800.651.941 e richiedere la somministrazione a domicilio.

V DOSE

La quinta dose è raccomandata a tutte le persone di 80 anni e oltre, agli ospiti delle strutture residenziali per anziani e ai cittadini di 60 e più anni con elevata fragilità legata a patologie o stati elencati nella nota ministeriale; su richiesta potrà essere somministrata anche a tutti i soggetti dai 60 anni in su.

Vaccinazioni: spostamento sedi

Ricordiamo che a partire dal 1 Dicembre cambiano le seguenti sedi:

  • Nel distretto di Ponente, la vaccinazione si sposta dall’ospedale di Castel San Giovanni-Ambulatorio Avis alla Casa della Salute e di Comunità della Valtidone, a Borgonovo, nell’ambulatorio di Igiene e Sanità pubblica, via Seminò 20 (II piano, blocco B)
  • Nel distretto di Levante, la vaccinazione si sposta dal punto prelievi ex Macello di Largo Gabrielli 3, all’ambulatorio di Igiene e Sanità pubblica, collocato sempre a Fiorenzuola, in via Roma 12, di fronte all’ingresso dell’ospedale (ex dispensario)

È in corso la campagna di vaccinazione antinfluenzale

La somministrazione è offerta gratuitamente e consigliata a:

  • persone di età uguale o superiore a 60 anni con particolare riguardo a operatori e residenti di strutture assistenziali
  • donne in gravidanza
  • medici e personale sanitario di assistenza nelle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali
  • soggetti di qualunque età ricoverati presso strutture per lungodegenti
  • persone rientranti nella fascia d’età 6 mesi-59 anni con patologie croniche
  • addetti ai servizi pubblici di primario interesse collettivo
  • persone a contatto di soggetti fragili
  • personale che, per motivi di lavoro, è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani
  • volontari in ambito sociosanitario e donatori di sangue
  • su richiesta degli interessati, anche per bambini sani dai 6 mesi ai 6 anni

Gli over60, i malati cronici e i loro familiari e le donne in gravidanza si possono rivolgere al proprio medico di famiglia.

Gli addetti ai servizi essenziali, i donatori di sangue e le altre categorie possono richiedere la vaccinazione gratuita all’Igiene e Sanità pubblica, che ha predisposto un calendario di vaccinazioni capillari sul territorio provinciale. Ecco tutte le disponibilità, con accesso libero:

– PIACENZA, piazzale Milano 2 – terzo piano blocco C, ambulatorio vaccinazioni adulti il martedì, mercoledì e giovedì dalle 12,30 alle 17,30 e il sabato dalle 9 alle 11 (escluso i festivi)

– FIORENZUOLA, ambulatori vaccinazioni adulti, via Roma 12 (di fronte all’ospedale) il mercoledì e giovedì dalle 14,30 alle 17,30 (escluso i festivi)

– BORGONOVO, ambulatori vaccinazioni adulti, Casa della Salute via Seminò 20, secondo piano blocco B stanza 308 il mercoledì e venerdì dalle 14,30 alle 17,30 (escluso i festivi)

Aggiornamento Emergenza profughi provenienti dall’Ucraina

Attualmente sono 2.108 i profughi per i quali è stato emesso il codice STP (stranieri temporaneamente presenti). I tamponi eseguiti sono 1.697; 52 i positivi finora accertati.

Per la presa in carico dei profughi è possibile rivolgersi alla Medicina delle Migrazioni, ambulatorio di via Taverna 47, telefonando al numero 0523.302216.

Condividi questa pagina: