Ecco come sarà il nuovo ospedale di Piacenza

Sarà il primo in Italia a essere progettato secondo logiche ed esigenze post Covid19. Stamattina, nell’ex chiesa del Carmine, presentato lo studio di fattibilità

Un edificio centrale e sei torri: un ospedale che richiama il disegno radiale delle valli appenniniche e quello cartesiano della città, nel quale saranno potenziate e riorganizzate tutte le attività sanitarie attualmente presenti al Guglielmo da Saliceto.

Il volto del nuovo ospedale di Piacenza è stato presentato questa mattina, nell’ex chiesa del Carmine, alla presenza delle autorità locali e regionali e della stampa. Sarà il primo di una serie di incontri che proseguiranno nelle prossime settimane.

Lo studio di fattibilità ha raccolto la lezione della pandemia e ha orientato le scelte dei tecnici (Società di progettazione Policreo di Parma) verso una struttura ad altissima innovazione, adeguata alle più moderne esigenze della sanità, soprattutto flessibile, che consentirà di ampliare il numero di posti letto in caso di necessità, com’è stata appunto la diffusione del virus Sars-CoV-2.

Il nuovo ospedale di Piacenza è il primo presidio ospedaliero in Italia a essere progettato secondo questa nuova logica, che permetterà di incrementare fino al 16% i posti letto disponibili in caso di bisogno, arrivando a garantirne fino a 601.

Grande attenzione, nel progetto, è stata riservata anche al comfort degli utenti (una stanza su tre sarà a un solo letto; gli spazi comuni, gli accessi e i percorsi saranno tutti orientati alla sicurezza, all’accoglienza e al benessere di pazienti e accompagnatori) e del personale sanitario.
Nel complesso ospedaliero, che si svilupperà su una superficie complessiva di 272.000 mq, troveranno spazio non solo una nuova pista per l’atterraggio dell’elisoccorso, ma anche elementi di attenzione alle persone e ai professionisti: grandi spazi verdi, strade di collegamento, un percorso ciclo pedonale, aree attrezzate per la sosta e 1200 parcheggi.

“Il nuovo ospedale di Piacenza – ha dichiarato il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini – sarà un ospedale del futuro, costruito sulle esigenze di chi viene curato e su quelle di chi cura e assiste, per assicurare il massimo livello di qualità, sotto tutti gli aspetti. Sarà un punto di riferimento per la città e l’intero territorio piacentino che, con l’ospedale di Fiorenzuola e il Centro paralimpico nazionale di Villanova, contribuisce a rafforzare la qualità dei servizi, la capillarità territoriale e l’attrattività della sanità emiliano-romagnola”.

“Lo studio di fattibilità che viene presentato oggi è il frutto di un percorso condiviso insieme all’Azienda sanitaria e alla Regione Emilia-Romagna, che non ha mai fatto mancare il proprio sostegno, anche per le nuove esigenze finanziarie emerse. Non stiamo parlando – ha detto oggi il sindaco di Piacenza Patrizia Barbieri – solo di muri, ma di cure, di persone e di ricerca”.

“Il nuovo ospedale di Piacenza – ha evidenziato Luca Baldino, direttore generale Ausl Piacenza – sarà una struttura avveniristica, ad altissima innovazione, adeguata alle esigenze di una sanità moderna. Rispetto al primo studio di fattibilità, gli edifici e gli spazi sono stati ripensati e calibrati sulle esigenze emerse durante la pandemia. La parola chiave della nuova struttura è la flessibilità, secondo due direttrici: la possibilità di avere a disposizione posti letto a diversa complessità (dai ricoveri ordinari a quelli semi intensivi, fino ad arrivare a quelli intensivi) e l’opportunità di incrementare, in caso di bisogno, la ricettività del presidio, per fronteggiare crisi o maxi emergenze. Il nuovo ospedale di Piacenza non sarà solo funzionale e moderno, ma sarà anche studiato estaticamente: come luogo di cura, le scelte progettuali sono andate nella direzione di disegnare forme ed elementi architettonici riconosciuti come di valore, attraverso materiali, caratteri compositivi e forme semplici e coerenti con il contesto urbanistico, paesaggistico e architettonico. L’area sarà inoltre completata dalla presenza di un parco”.

Per maggiori informazioni leggi qui: http://www.ausl.pc.it/news/678/ecco-come-sar-il-nuovo-ospedale-di-piacenza.html

Condividi questa pagina: