FAQ – Altre informazioni

Altre informazioni (12)

Durante la quarantena è possibile uscire solo per motivi gravi di salute ed accertamenti sanitari non rinviabili.

Il Centro Salute Donna di  P.le Milano, a Piacenza, darà le indicazioni necessarie alla paziente in quarantena.

Può contattarlo al numero 0523-31.79.96 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.30).

I sanitari utilizzano linee telefoniche diverse. Tenga il telefono sempre a portata di mano e risponda anche ai numeri che non sono nella sua rubrica (fissi o cellulari) o a numeri privati.

Le relazioni con le Associazioni di Volontariato riconosciute dall’Azienda USL sono gestiti dall’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) dell’Azienda USL.

Per ogni informazione può telefonare al numero

  • 0523-30.31.23 (attivo lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 8.30 alle 13.30; il giovedì è disponibile dalle 8.30 alle 17.00)

Questo è il link a cui collegarsi: Ministero della Salute: Nuovo Coronavirus

Per conoscere tutte le misure in vigore in Emilia Romagna può collegarsi al sito Coronavirus: le misure in Emilia-Romagna. Il sito viene aggiornato giornalmente.

Può rivolgersi all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) telefonando al numero:

  • 0523-30.31.23 (attivo lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 8.30 alle 13.30; il giovedì è disponibile dalle 8.30 alle 17.00)

Il personale le darà tutte le indicazioni necessarie.

Informazioni dettagliate sono contenute alla seguente pagina.

Per altre informazioni può contattare l’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP), scrivendo una email a urp@ausl.pc.it o telefonando al seguente numero:

  • 0523-30.31.23 (attivo lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 8.30 alle 13.30; il giovedì è disponibile dalle 8.30 alle 17.00)

Per ogni informazione può scrivere una email a donazioni@ausl.pc.it o telefonare al numero 0523-30.20.16.

In alternativa consulti la pagina dedicata sul sito dell’Azienda USL di Piacenza.

Se hai già le credenziali SPID puoi accedere senza problemi al tuo Fascicolo Sanitario Elettronico. Se invece non le hai ancora, consulta questa pagina per scegliere un gestore che ti consenta di ottenerle con riconoscimento via WebCam.

In caso di sintomi il riferimento è sempre il pediatra o il medico di famiglia.

Se il problema sanitario non è urgente può contattare il Servizio di Continuità Assistenziale (ex Guardia Medica) al seguente numero:

  • 0523-34.30.00 (il servizio telefonico è garantito dalle ore 20 alle 8 dei giorni feriali e dalle ore 8 del sabato, o altro giorno prefestivo, fino alle 8 del lunedì, o del giorno feriale successivo)

Il personale valuterà la situazione e attiverà, se necessario, gli approfondimenti necessari.

Se ritiene che la sintomatologia sia particolarmente grave deve chiamare il 118.

Non è il cittadino che attiva le USCA. Può farlo solo il medico di famiglia o il pediatra dopo aver valutato i sintomi del paziente.

Può contattare  il servizio di Continuità Assistenziale (ex Guardia Medica) che prosegue l’attività del medico di famiglia e del pediatra di libera scelta nei giorni e orari in cui queste figure non sono presenti (ore notturne e nei giorni prefestivi e festivi).

Le funzioni che svolge sono sovrapponibili a quelle effettuate dal medico di famiglia: fornisce consigli telefonici, effettua visite domiciliari e ambulatoriali. Non si tratta quindi di emergenza-urgenza, nel qual caso occorre chiamare il 118.

Per accedere al servizio occorre contattare il seguente numero unico:

  • 0523-34.30.00 (il servizio telefonico è garantito dalle ore 20 alle 8 dei giorni feriali e dalle ore 8 del sabato, o altro giorno prefestivo, fino alle 8 del lunedì, o del giorno feriale successivo)

Il servizio di Continuità assistenziale è gestito attraverso una rete di 13 sedi diffuse sul territorio provinciale:

  • Bettola
  • Bobbio
  • Ferriere
  • Fiorenzuola
  • Monticelli
  • Morfasso
  • Ottone
  • Piacenza (3 sedi)
  • Pianello
  • Podenzano
  • San Nicolò di Rottofreno

Load More


Condividi questa pagina: