Isolamento e quarantena: cosa c’è da sapere


Che differenza c’è tra isolamento e quarantena:

  • l’isolamento domiciliare è previsto per i casi di persone positive al tampone e consiste nel separare i soggetti infetti dal resto della comunità per la durata del periodo di contagiosità, per prevenire la trasmissione dell’infezione.
  • la quarantena si applica ai contatti di casi positivi e a coloro che rientrano da aree a rischio. Anche queste persone dovranno attenersi a un provvedimento restrittivo dall’ultimo contatto con il caso positivo o da rientro da area a rischio.
    Il provvedimento restrittivo viene applicato con l’obiettivo di monitorare l’eventuale comparsa di sintomi e identificare tempestivamente i nuovi casi

Contatti stretti

Secondo quanto disposto dalla Circolare del Ministero della Salute del 31.01.2021, si prevede una quarantena di 14 giorni dall’ultima esposizione per i contatti di tutti i casi COVID-19, con cessazione della stessa a seguito di un tampone molecolare negativo eseguito al quattordicesimo giorno.
Qualora la persona in quarantena rifiuti di sottoporsi al test molecolare al quattordicesimo giorno, per un principio di maggiore precauzione, la quarantena terminerà al ventunesimo giorno senza test molecolare.

Rientri dall’estero

Tutte le informazioni aggiornate nella nostra pagina dedicata

Come ottenere le certificazioni di inizio e fine quarantena

  • Chi ha attivato il Fascicolo Sanitario Elettronico, trova le certificazioni di inizio e di fine quarantena non appena pubblicate
  • Per gli altri occorre attendere l’SMS inviato dagli operatori di Sanità pubblica, con le istruzioni per poter scaricare le certificazioni dal nostro portale dedicato.
Condividi questa pagina: