Piacenza pronta per la quarta dose. Prenotazioni dal 13 aprile

È riservata agli over 80, agli ospiti di Cra e Rsa e alle persone tra i 60 e i 79 anni se affette da specifiche patologie critiche indicate dal ministero della Salute

Anche a Piacenza è tutto pronto per la quarta dose del vaccino anti Covid-19. Dopo aver ricevuto le indicazioni operative dalla Regione Emilia-Romagna, l’Azienda sanitaria metterà a disposizione già da domani (13 aprile) i consueti canali di prenotazione. La somministrazione è riservata, come prevedono le direttive nazionali, a tre categorie: gli anziani dagli 80 anni in su, le persone tra i 60 e i 79 anni (quindi nati dal 1943 al 1962) se affette da specifiche patologie critiche indicate dal ministero della Salute, e infine gli ospiti dei presidi residenziali per anziani (Cra e Rsa).
Consulta l’elenco delle patologie per le quali è raccomandata la quarta dose di vaccino.

Per poter ricevere il secondo booster occorre aver completato il ciclo vaccinale primario (prima e seconda dose), seguito dalla terza dose (di richiamo), dopo un intervallo minimo di almeno quattro mesi da quest’ultima. È escluso chi ha contratto l’infezione dopo la dose ‘booster’.

A Piacenza le prenotazioni sono aperte da domani, mercoledì 13 aprile. Il cittadino può:
– chiamare il numero 800.651.941
– rivolgersi a uno sportello Cup
– utilizzare il proprio Fascicolo sanitario elettronico
– andare in farmacia

Le somministrazioni inizieranno da giovedì 14 aprile.

Dalla settimana successiva all’avvio (la data precisa sarà comunicata nei prossimi giorni) sarà invece possibile accedere anche senza prenotazione.

Anche la somministrazione della quarta dose agli ospiti delle strutture per anziani inizierà a breve: l’Azienda ha già preso contatto con le direzioni sanitarie di Cra e Rsa.

Le persone over 80 impossibilitate a muoversi da casa che vogliano ricevere la quarta dose di vaccino possono rivolgersi al numero di prenotazione 800.651.941 e richiedere la somministrazione a domicilio (solo se hanno gravi limitazioni alla deambulazione). Per le persone tra 60 e 79 anni, tale opportunità può essere attivata solo su indicazione del medico di famiglia.

Condividi questa pagina: