Non più consentito l’accesso di visitatori e accompagnatori

Le nuove disposizioni della Direzione sanitaria per ospedali e servizi sanitari, con l’eccezione dei genitori di minori e di chi assiste persone con disabilità fisica e deterioramento cognitivo.

In seguito al costante aumento dei casi di positività a infezione da SARS-CoV-2, al fine di garantire la sicurezza delle persone ricoverate e del personale, la Direzione sanitaria dell’Azienda Usl di Piacenza ha disposto alcuni cambiamenti organizzativi che entreranno in vigore a partire da domani, 30 dicembre.
In particolare, non è più consentito l’accesso di visitatori e accompagnatori in ospedale e negli ambulatoriali territoriali.
Rimane possibile accompagnare pazienti minori o persone con disabilità fisica e deterioramento cognitivo che necessitano di assistenza. Sono invariate le modalità di accesso per i visitatori in Pediatria e Ostetricia.
Non subiscono modifiche, infine, le regole per gli accompagnatori alla Sala parto, al Pronto soccorso generale, al Pronto soccorso e Osservazione breve intensiva (OBI) pediatrici.
Le disposizioni complessive sono riportate in questa pagina.

Condividi questa pagina: